venerdì 11 maggio 2018

Le Pietre in Stregoneria

https://pixabay.com/en/stone-stones-hole-nature-beach-2537981/

Le pietre in Stregoneria, oggi siamo abituati ad usare i cristalli,  ha caricarli, purificarli e a usarli nei rituali, nella cristalloterapia etc... 

Ma se pensiamo bene non è che le streghe avevano  a disposizione tutti questi cristalli, soprattutto perché difficili da reperire a meno che non si vivesse vicino ad una cava, quindi si usavano pietre normali, i sassi comuni che possiamo trovare in giro, sulla spiaggia, vicino a un fiume o in altri luoghi come campagne o cimiteri, la forma o il colore, se avessero segni particolari, come fori, incisioni, piccoli fossili, facevano in modo che  potessero servire a qualche scopo magico o divinatorio.

 Anche nel Vangelo delle Streghe di Leland ( anche pare trattandosi di un falso ...) si nominavano due tipi di pietre una era un sasso bucato che solitamente ha la facoltà di portare fortuna e soprattutto fertilità e un altro sasso rotondo che veniva usato come casa per uno spirito servente. 

Se guardiamo indietro anche nella stregoneria irlandese troviamo i sassi bucati come portatori di fortuna ...

Le pietre sono sempre state legate a qualcosa di divino troviamo Giacobbe che pone la sua testa su una pietra per dormire e ha le visioni di dio che gli parla dopo di che unge questa pietra e la porta con se, abbiamo la famosa pietra sonante che nelle leggende irlandesi suonava quando un re ci saliva sopra, o le bulland stone , le pietre per le maledizioni.
 
Insomma anche senza stare a spendere fortune in cristalli possiamo volgerci a queste umili creature che troviamo ovunque, per la cura delle malattie di solito si cercava una pietra che avesse la forma dell'organo e il colore rosso per dare energia e banco per calmare, nero per assorbire.

Le pietre fossili venivano usate per contattare i morti o per proteggersi da essi.

Le pietre raccolte nei cimiteri ottime per maledire o portare davvero cattiva sventura.

Possono essere aggiunte a mojobag o fare da amuleti se hanno glifi riguardanti divinità o simili posso divenire veri e propri talismani o case per spiriti o diventare la dimora di un omuncolo fatto ad oc, insomma versatili sotto ogni punto di vista ...

C' è anche un uso divinatorio che oltre a quello più semplice che può essere usare pietre di un certo colore e poi farle cadere per trovare nella loro disposizione la risposta come nella litomanzia, c'è anche la divinazione proprio fatta sulla pietra, cioè si pone la domanda e poi si va alla ricerca di una pietra, la prima che attirerà il nostro sguardo sarà la risposta , a questo punto verrà presa e saranno esaminati tutti i suoi lati e la posizione che aveva davanti a noi e quali segni porta incisi di che tipo di forma è etc... questa è una divinazione molto antica che ancora pochissimi sanno realmente fare e che conoscono come farla ...

Se farete delle ricerche troverete che le pietre magiche si trovano in qualsiasi cultura, a cui sono legati riti di fertilità, di guarigione, come altari o talismani ... l'uso dei cristalli è del tutto consumistico e in realtà fa anche molto male a Madre Terra che ne viene depredata per motivi solamente economici. 

Anche queste pietre semplici hanno un anima con la quale si può entrare in contatto medianicamente o con viaggio sciamanico.

Non decorate mai pietre senza il loro consenso, potrebbero portare molta sfortuna... 

In india ogni pietra dalla forma strana che vagamente ricorda una delle loro divinità o anche solo dalla forma particolare, viene venerata come la divinità stessa.